Bitly, cos’è e come usare questo URL shortener

Una delle certezze per chi si occupa di blogging e di social media marketing a tempo pieno: Bitly può risolvere tanti problemi. In realtà gli URL shortener permettono di ottenere vantaggi concreti in ogni caso, perché hanno un compito semplice ed efficace: riducono la lunghezza di un indirizzo web, che sia quello di una pagina o di un post. O ancora di un altro contenuto da promuovere online.

bitly

Quando hai, ad esempio, degli indirizzi con parametri dinamici o ancore interne può essere sconveniente condividere il link. O meglio, puoi trovare delle soluzioni per migliorare le condivisioni. E soprattutto per rendere usabile il rapporto dell’utente con i tuoi link. Senza dimenticare un punto: spesso hai bisogno di tracciare gli URL che condividi. Magari con soluzioni semplici e immediate.

Bitly può essere la risposta a tutto questo. Il motivo di questa decisione? Basta dare uno sguardo alle funzioni che offre quest’applicazione per accorciare indirizzi web online, da sito ufficiale o attraverso un’estensione del browser. Approfondiamo insieme? Ecco tutto quello che so sull’argomento Bitly.

Per approfondire: i tool per migliorare la tua attività di social media marketing

Cos’è Bitly

Con questo nome si intende un’applicazione web che consente di abbreviare gli URL sottoposti alla sua attenzione. In altre parole, tu aggiungi un indirizzo web con dominio, sottodominio, cartelle e altri passaggi in un campo e il programma ti restituisce una versione accorciata. Che rimanda al contenuto.

Una vera comodità quando hai poco spazio a disposizione, vero? I programmi per abbreviare gli indirizzi si diffondono quando i primi blog su Messenger di MSN proponevano widget con un numero limitato di parole, e soprattutto con l’avvio di Twitter che proponeva solo 120 battute per ogni tweet.

Cos'è Bitly

Il pannello di controllo per accorciare gli URL.

Bitly ha risposto alle necessità di chi doveva abbreviare URL pretendendo qualcosa in più. Ad esempio tracciamento dei click e provenienza delle visite. Non basta accorciare l’indirizzo di una pagina, per questo bastano TinyURL e Goo.gl. Con questa soluzione, Bitly, puoi avere molto di più.

Bitly è gratis?

La versione base è gratuita e non ha bisogno di login. Se vuoi approfittare dei vantaggi avanzati di Bitly devi effettuare il login e lasciare i tuoi dati, oppure puoi entrare con i tuoi account social. Tipo Twitter o Facebook. In questo modo puoi ottenere i privilegi di un URL shortner avanzato. Basta così?

C’è la versione a pagamento che dà la possibilità di migliorare i tracciamenti e capire da dove arrivano le visite dei link. Per chi lavora nel mondo del social media marketing questo tool è indispensabile.

Come funziona Bitly

Il meccanismo: inserisci l’URL che vuoi accorciare nel campo principale che si trova nel sito ufficiale e goditi il risultato: hai a disposizione una sigla con dominio ufficiale dell’applicazione che riporta al tuo contenuto. Nulla di più semplice, se ti basta questo per essere soddisfatto ti bastano pochi click.

D’altro canto c’è l’applicazione ufficiale da browser che facilità tutti i passaggi perché consente di installare, in alto a destra, una scorciatoia da cliccare per ottenere un link accorciato senza dover andare ogni volta nella home page dell’applicazione. In questo caso puoi avere a disposizione un pannello per condividere su Twitter e Facebook. La vera differenza che puoi toccare con mano? Il login, anche con il profilo gratuito puoi fare tanto. Ecco una carrellata delle funzioni essenziali.

Short link personalizzato

Questo è un vantaggio evidente: con Bitly puoi creare un URL customizzato, puoi sostituire la sfilza di lettere a caso con le keyword che preferisci. A patto che non siano già state usate da altre persone prima di te. Se, ad esempio, vuoi condividere la tua guida SEO puoi avere un indirizzo bit.ly/guida-seo-wordpress in modo da rendere più amichevole il link e comunicare subito qual è il tema affrontato. Vuoi un dominio personalizzato in questo short URL? Leggi la guida di base.

Monitora click e visite

La grande rivoluzione di Bitly: quella che ti consente di osservare con cura le statistiche che riguardano il click sul singolo link. Come puoi vedere dall’immagine hai a disposizione numeri e grafici che indicano con cura certosina cosa hai ottenuto dopo la condivisione di un collegamento. Come puoi notare, hai la possibilità di osservare la fonte dalla quale arrivano le visite, il paese e la data. Questi dati possono essere approfonditi solo se hai la versione premium?

bitly

Qui puoi monitorare i numeri di Bitly.

Nella barra in alto, anche nella versione gratuita, puoi avere il dettaglio orario che mostra i click ricevuti in un determinato momento della giornata. Tutto il resto può essere ottenuto con la versione a pagamento, che ovviamente offre una serie di personalizzazioni e di ottimizzazioni in più. Senza dimenticare un’altra possibilità offerta dall’account premium: condividere link specifici per gli utenti mobile e per chi naviga da desktop. Misurare, analizzare e approfondire: questo è l’obiettivo di Bitly.

Per approfondire: come condividere i link sui social

Tu usi Bitly? In che modo?

Io credo che Bitly sia uno dei migliori tool in circolazione per ottimizzare il tuo lavoro di social media manager e blogger. Ogni passaggio è importante quando lavori con la tua strategia e per migliorare il calendario editoriale del tuo progetto. Allora, tu hai iniziato a usare Bitly per accorciare e condividere i tuoi link sui vari social network? Hai qualche domanda? Lascia tutto nei commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *