7 tool per creare un banner per blog e siti web

Una delle soluzioni per portare traffico sulle landing page: sfruttare la barra laterale del blog. Uno spazio capace di attirare l’attenzione del pubblico e calamitare i click. Ma la domanda, oltre a questa definizione, è chiara: come creare un banner? Sto parlando di quell’immagine che funge da collegamento.

come creare un banner online

Anzi, il banner ospita l’URL e diventa ancora, elemento che raggiunge l’interesse del lettore. Questo elemento si trova nella sidebar, nell’header, nei pop up, nel testo: può essere sfruttato in diverse occasioni. Fin dai primi passi del web c’è stato un interesse febbrile sul come creare un banner.

Perché attraverso questo strumento puoi decretare il successo o l’insuccesso di una campagna di web marketing. Sto esagerando? Non credo proprio, puoi creare la migliore landing page di questo mondo ma se il banner non funziona nessuno cliccherà. Rimarrà senza visite. E gli investimenti fatti in termini di advertising, copy e web design andranno al vento. Quindi è meglio prendere nota: ecco i migliori tool per creare banner pubblicitari con le dimensioni che preferisci per il tuo scopo.

Da leggere: come migliorare le immagini

Photoshop

Un punto di partenza essenziale per fare un banner da inserire su blog o siti web. Il motivo è semplice: Photoshop è una certezza, consente di gestire le tue creazioni nel miglior modo possibile. C’è chi vuole usare per forza tool gratuiti online per creare banner. Per me va bene, ci sono molte app valide per disegnare banner pubblicitari online, ma non posso ignorare l’importanza di Photoshop.

Uno degli aspetti più importanti di questo strumento è la capacità di adattarsi a qualsiasi formato. Cosa che fanno anche gli strumenti gratis, ma con Photoshop puoi fare praticamente tutto. In particolar modo puoi creare banner ma anche copertine e contenuti per i social network. Ad esempio con questo software puoi creare banner per YouTube e copertine per i tuoi video. Ma lo stesso vale per Facebook e Twitter.

Gimp

Una buona alternativa a Photoshop, soprattutto perché gratuita e strutturata in modo da soddisfare le esigenze di chi vuole lavorare con forme personalizzate, livelli e modifiche ai colori. Puoi scaricare Gimp dalla home page e utilizzarlo su Windows e Mac per creare i tuoi banner. Senza limiti alla creatività.

Bannersnack

Una delle migliori applicazioni online per fare un banner grafico da caricare sul proprio spazio web. Sfruttando le potenzialità di www.bannersnack.com puoi tagliare, ruotare e impostare tutto ciò che ti serve per avere un visual adeguato alle tue esigenze. Senza però dover gestire un programma di fotoritocco.

Come funziona questo tool? La risposta è semplice: devi scegliere un formato adeguato, come quello di Facebook Advertising, e scegliere tutto ciò che fa al caso tuo. Puoi aggiungere immagini, cambiare colore, inserire testo. Poi, una volta concluso il lavoro, scarichi l’immagine e la metti sul sito. Senza dimenticare, ovviamente, una buona ottimizzazione SEO per le foto.

Adobe Spark

Il nome di questo tool è chiaro. Con Adobe Spark hai a disposizione una suite professionale per creare banner verticali e orizzontali. La base di partenza è professionale, stiamo parlando di un brand da sempre abituato a gestire contenuti: utilizza quest’applicazione per creare i tuoi banner online.

Canva

Una vera garanzia. Come creare un banner con un’applicazione online? La risposta si trova sul sito web www.canva.com. Questo tool permette di lavorare su basi prestabilite: basta scegliere il formato, o magari impostare le dimensioni personalizzate, per avere libero accesso a linee e colori.

Tutto questo senza dimenticare la scrittura. Hai una marea di font per aggiungere testo dove preferisci. Anche qui gestisci un sistema di livelli. Non di certo avanzato come quello di Photoshop e Gimp, ma comunque utile per muoverti al meglio. Creare un banner pubblicitario, con tutti i criteri per ottenere un prodotto grafico professionale, non è mai stato così facile.

Banner Maker

Con Banner Maker (befunky.com/banner-maker) gestisci uno strumento per creare banner che fa solo una cosa: non ci sono altre funzioni, non ci sono alternative. Qui l’unica cosa che puoi fare è maneggiare le grafiche per attirare l’attenzione del pubblico su un blog o un sito online.

Il risultato di questa scelta? Un tool semplice e funzionale, senza orpelli e distrazioni. Scegli il formato che ti serve, individua un’immagine utile per contestualizzare il messaggio, aggiungi elementi decorativi e call to action per portare l’utente dove serve. Onestamente credo che sia una delle migliori soluzioni.

Wordmark

Questo strumento è molto interessante, ti consente di provare un font con diverse soluzioni. Ad esempio con sfondo chiaro o scuro. La scelta del carattere è importante, e devi fare in modo che il rendimento sulla grafica sia ideale. Quindi prima di scrivere sul tuo banner migliore prova Wordmark.it.

Un aspetto da non dimenticare, valido in questo caso e per tutti gli altri link: nulla può sostituire le competenze di un web designer capace di creare un banner da zero, seguendo linee estetiche personalizzate e scegliendo tutti gli elementi con una cognizione ben precisa. I tool aiutano a fare qualcosa, ma le competenze sono alla base del risultato finale degno di nota.

Da leggere: come scegliere font del blog

Come creare un banner

Questi sono gli strumenti indispensabili, a mio avviso, per rispondere alla domanda iniziale: come creare un banner per blog e siti web? L’obiettivo di questo visual è chiaro e riguarda la possibilità di veicolare traffico da una parte all’altra del web. In particolar modo sulle pagine che ti consentono di trasformare il lettore in potenziale cliente. Tu hai esperienza in questo campo? Aspetto la tua opinione nei commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *