Ricetta SEO in arrivo...

Come creare una Instagram Marketing Strategy

Instagram può rappresentare una vera fonte di crescita per il tuo business, ma devi utilizzarlo correttamente. Hai già lavorato alla tua Instagram Marketing Strategy?

Instagram, con più di 40 miliardi di immagini condivise e 400 milioni di utenti attivi al mese, genera una media di 80 milioni di foto al giorno. La piattaforma ha mostrato una crescita significativa nella base di utenti, in quasi ogni gruppo demografico. Grazie ai numerosi utenti che utilizzano Instagram, i brand hanno un’opportunità unica per coinvolgere il proprio pubblico: in media i post su Instagram generano un engagement superiore di 58 volte quello di Facebook e di 120 volte quello di Twitter.

Il successo su Instagram non dipende però solo dalla pubblicazione di una semplice immagine. Tutto quello che viene condiviso deve essere frutto di una strategia, un’identità di marca ben definita, una gestione efficace della community e delle creatività ben pensate. Quando indagherai le potenzialità di Instagram rispetto alla tua attività, tieni sempre bene a mente che i contenuti visivi rappresentano un punto di forza per raccontare una storia aziendale avvincente e accattivante. Quando metterai in pratica questo principio e lo combinerai con una narrazione visiva ben strutturata, il tuo brand inizierà a raccogliere i suoi frutti online.

Per impostare una Instagram Marketing Strategy devi avere degli obiettivi chiari e misurabili.

Instagram Marketing Strategy: individua il tuo obiettivo

Prima di valutare la tua presenza su Instagram, devi porti una serie di domande:

  • Instagram cosa ti permette di fare rispetto agli altri brand?
  • Chi è il tuo target di riferimento?
  • Come si andrà ad integrare Instagram con gli altri canali su cui hai già attivato una strategia?

Instagram è un social network basato sui contenuti visivi e questo rappresenta per te un’occasione unica per presentare la cultura delle tua azienda, oltre che i tuoi prodotti, in maniera accattivante. La piattaforma si presta per catturare dei momenti, dando ai followers la possibilità di interagire con il tuo brand in maniera più “casual” e istantanea rispetto agli altri social network. A seconda del settore, del brand e delle KPI, la tua Instagram Marketing Strategy può avere uno o più dei seguenti obiettivi:

  • aumentare la brand awareness;
  • mostrare la cultura aziendale;
  • mostrare il tuo team e reclutare nuovi talenti;
  • aumentare l’engagement e la fidelizzazione dei clienti;
  • essere una vetrina per i tuoi prodotti;
  • migliorare e integrare le esperienze durante degli eventi;
  • incentivare il coinvolgimento degli utenti con il tuo brand;
  • condividere notizie rispetto alla tua azienda;
  • far crescere la community;
  • connettersi con influencer del settore;
  • aumentare le vendite.

Quando andrai a sviluppare la tua strategia, gli obiettivi ti guideranno nello scegliere l’approccio migliore per ciascuna parte del processo.

Cosa pubblicare? Sviluppa una Content Strategy anche per Instagram

Il contenuto è il pilastro della tua presenza su ogni canale. Molte aziende che lavorano nell’ambito del B2C usano Instagram per promuovere i propri prodotti, mentre le aziende del B2B spesso si concretano sulla promozione della cultura aziendale mostrando ad esempio il proprio team. Sulla base di quello che è il tuo pubblico e di quali sono i tuoi obiettivi, hai bisogno di sviluppare un piano per pubblicare contenuti accattivanti per la tua community.

Partendo dagli obiettivi che ti sei prefissato, determina quali aspetti del tuo brand vuoi mostrare su Instagram. Una volta che hai un elenco specifico con diversi temi, puoi passare al brainstorming insieme ai tuoi collaboratori per arricchire le tue idee.  Alcune aziende ad esempio mostrano i loro prodotti con delle esercitazioni pratiche oppure creando dei tableaux stravaganti con il prodotto come protagonista, come ha fatto Made of Sundays in questo video su Instagram.

Prendi comunque in considerazione l’idea di creare un equilibrio tra i contenuti pubblicati, per capire quali funzionano meglio sul tuo pubblico. Instagram è nata come un’app di photo-sharing, ma questo non ha impedito agli utenti più creativi di andare oltre pubblicando anche video, GIF animate e gallerie di immagini. Se ad esempio con un video puoi raccontare una storia di cui il prodotto è protagonista, non aver paura di osare. Puoi anche scegliere di non pubblicare un contenuto che tutti possano vedere, semplicemente creando una ADV a pagamento su Instagram. Vale sempre la pena di dedicare del tempo alla creazione del miglior contenuto possibile.

Oltre alla sua applicazione, Instagram offre anche diverse app complementi che consentono di dare spazio alla propria creatività cpme Hyperlapse, Layout e Boomerang.

Imposta un calendario editoriale, ma impara ad essere flessibile

Per stabilire e mantenere una presenza attiva su Instagram, determina la frequenza con cui pubblicherai sviluppando un calendario editoriale con i contenuti che ciclicamente utilizzerai. Instagram non ha la funzione di programmazione e non concede a terzi l’accesso alle API, il che significa che non puoi programmare direttamente su Instagram ma dovrai usare un tool esterno come Onlypult. Anche se dovrai preparare il tuo calendario di contenuti in anticipo, su Instagram quello che funziona meglio è sicuramente la spontaneità. Assicurati dunque di consentire la flessibilità necessaria per sfruttare delle opportunità che si presentano, come durante un evento live oppure un avvenimento di cui potresti parlare.

Considera anche di usare i contenuti generati dagli utenti. Se i membri della tua community condividono dei contenuti con te, avrai accesso ad un archivio che rappresenta per te l’oro. Curare i contenuti dei tuoi fan ti consente di aumentare il coinvolgimento e creare un incentivo per gli utenti che saranno invogliati ad interagire con te e con i tuoi prodotti. Ricordati di menzionare il proprietario della foto nel copy e chiarisci ai tuoi fan come condividere con te altre foto. Potresti ad esempio individuare un particolare hashtag da suggerire agli utenti, in modo da poter trovare i contenuti da ripubblicare con una semplice ricerca. Oppure potresti attivare degli strumenti di monitoraggio per trovare le immagini che parlano di te.

Stabilisci delle linee guida di stile e pubblicazione su Instagram

Il Tone Of Voice è una delle chiavi per costruire un brand e su una piattaforma visiva come Instagram, la necessità di un’estetica chiaramente definita diviene fondamentale. Stabilisci dunque delle linee guida per le tue foto e per la composizione dei video, l’uso dei filtri e dei copy per fare in modo che il contenuti su Instagram faccia parte di una brand experience unificata per i tuoi follower. Pianificare il tuo approccio in anticipo consente di massimizzare il potenziale di ogni caratteristica e funzionalità di Instagram.

La tua guida di stile dovrebbe indicare il tuo approccio a ciascuno dei seguenti elementi:

Estetica del brand: riproporre le rappresentazioni visive del tuo brand come logo, stock photo, una tavolozza di colori prestabilita, toni caldi, toni freddi. Il contenuto che pubblichi su Instagram e l’editing delle immagini devono riflettere tutte la stessa cosa.

Composizione: non tutti siamo dei fotografi e per Instagram c’è bisogno di un’abilità particolare. Ora è possibile pubblicare foto verticali e orizzontali, ma non dimenticare che tutti i contenuti finiranno nei quadrati della griglia nel profilo. Scegli quale sarà il tuo approccio ad alcuni elementi di base della composizione al fine di creare un’armonia visiva.

Copy: su Instagram è bene prediligere una scrittura breve, in quando lo spazio è limitato e quindi il tuo testo potrebbe essere stroncato dai puntini di sospensione dopo tre righe. Mentre alcuni utenti omettono i copy, alti usano Instagram come una piattaforma di microblogging e scrivono un racconto accompagnato da un’immagine. Assicurati comunque di includere la parte più importante del messaggio all’interno della prima frase.

Hashtag: grazie all’uso del cancelletto potrai scoprire nuovi contenuti e nuovi account da seguire, quindi il loro utilizzo è importante per connettersi con nuove persone e aumentare l’engagement dei nostri post. Instagram permette di inserire fino a 30 hashtag per post. Datti comunque il tempo di andare a controllare gli hashtag che stai utilizzando all’interno della Search dell’app. Usa anche la funzione Esplora per vedere di cosa parlano le persone e trovare nuovi spunti per il tuo brand.

Tagga gli utenti: se stai ricondividendo il contenuto di un tuo follower, oltre che menzionarlo nel copy puoi anche taggarlo nella foto. Puoi anche taggare altri brand o altre persone che sono presenti all’interno della foto per aumentare il volume delle conversazioni.

Social Sharing: Instagram ti permette di condividere un contenuto pubblicato nativamente sulla piattaforma anche su altri social network. Scegli in anticipo su quali canali vuoi riutilizzare i contenuti che stai pubblicando, il cross-posting deve essere una parte fondamentale della tua strategia.

Brand Identity per Instagram

Instagram Marketing Strategy: analizziamo i risultati

Il monitoraggio dei contenuti ti permetterà di sapere se la tua strategia sta funzionando. In questo modo potrai offrire dei contenuti a cui gli utenti rispondono meglio e ottimizzare le tue campagne per il futuro. Grazie alle statistiche di Instagram puoi valutare il tasso di coinvolgimento di ogni singolo post. Il tasso di coinvolgimento, o engagement rate, è una percentuale che si può calcolare su ogni singolo post con questa formula:

Come calcolare l'engagement rate su instagram

Altri parametri come ad esempio il numero complessivo di followers, hashtag con il tuo brand protagonista, tag di localizzazione se hai un ristorante o bar possono aiutarti ad avere un’idea generale. È inoltre possibile utilizzare i dati dei post per valutare altri fattori, come il momento migliore della giornata per ottenere un engagement maggiore. Molti brand utilizzano anche un link a una pagina di destinazione specifica per Instagram o un UTM per tenere traccia dei clic sul link inserito nella bio del profilo Instagram.

Avviare un business su Instagram non è facile, probabilmente all’inizio troverai grossi ostacoli soprattutto nel far crescere il numero di followers. Ma con la giusta strategia sarai in grado di raccontare una storia in grado di coinvolgere gli utenti sulla piattaforma e non solo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *