Come creare un sito web professionale

Realizzare un sito web professionale è la base di partenza per la tua presenza online. Puoi lavorare sui social, creare strategie di email marketing, avere un blog aziendale ricco di articoli. E con un calendario editoriale efficace. Ma la base è semplice: devi creare un sito web professionale.

Realizzare un sito web professionale

In che modo? Qual è la strada da seguire? La soluzione migliore è quella di contattare una web agency degna di questo nome, dare le proprie preferenze e aspettare il risultato finale. O meglio, prima arriva la bozza e poi un’anteprima che devi approvare. In ogni caso devi lasciar lavorare i professionisti.

Situazione differente. Hai le competenze per realizzare un sito web professionale ma non hai ben chiari i punti da rispettare, magari vuoi lavorare in autonomia e rispettare – al tempo stesso – tutti i passaggi per pubblicare un prodotto definitivo. Capace di ottenere la fiducia del pubblico.

Sembra difficile, vero? In realtà fare un sito web professionale è più semplice del previsto. Ecco tutte le informazioni utili per pubblicare un prodotto capace di ottenere buoni risultati. E di presentarsi al pubblico nel miglior modo possibile, conquistando la fiducia di chi arriva sulle pagine interne.

Scegli un base professionale

Primo passo: la base è indispensabile. Come creare un sito web? Non ci sono strade predefinite, però io ti lascio la mia opinione: scegli un CMS open source, con una community alle spalle capace di sviluppare plugin ed estensioni sempre nuove. Il nome più importante, oggi, è sicuramente WordPress che consente di creare qualsiasi cosa. Ma in determinati casi puoi scegliere Prestashop o Joomla, nomi perfetti per e-commerce e portali più articolati.

Secondo passo: scegli una veste grafica capace di mantenere gli standard di un sito web professionale. Questo significa evitare soluzioni pasticciate, incapaci di mettere in primo piano i contenuti che il pubblico deve leggere e apprezzare. In questi casi può essere utile acquistare un template a pagamento. Con un codice pulito, veloce, ottimizzato SEO. Per realizzare un sito web professionale devi investire, e devi iniziare proprio dal tema.

Da leggere: scrivere bene vuol dire fare SEO?

Punta su un’analisi preliminare

Per realizzare un sito professionale devi puntare su un’analisi capace di anticipare le azioni. E prevedere le reazioni. Un progetto capace di dare buoni risultati prende in considerazione una serie di passaggi imprescindibili. Come la concorrenza, il target di riferimento, gli obiettivi da raggiungere. Vuoi lavorare sul posizionamento SEO? Perfetto, devi capire per quali keyword, e quali sono i competitor: dove e come investono, come si comportano sul web.

Riprendo un altro punto: gli obiettivi. Come creare un sito web professionale se non hai ben chiaro il suo scopo? A cosa serve? La chiarezza del progetto riguarda anche lo scopo ultimo del lavoro svolto. Anzi, riguarda soprattutto lo scopo ultimo. Perché non esiste sito web professionale scollegato dall’obiettivo.

Compra un dominio rappresentativo

Il dominio è la prima informazione che il pubblico legge del tuo sito. È la tua firma, il tuo biglietto da visita. Quale dominio scegliere per un sito web professionale? Dipende, però una regola da seguire c’è: deve essere rappresentativo del tuo brand. Molti seguono la sirena dei domini con exact match domain, ovvero con una rappresentazione netta delle query. A prescindere dalle riflessioni SEO io preferisco puntare sempre sul brand: nel lungo periodo è questo il riferimento che le persone riconoscono.

Ignora i siti web gratis

Molti chiedono: “È possibile creare un sito web professionale gratis? Magari per sempre, senza periodi di prova?”. La risposta è netta, chiara, cristallina: no. O meglio, puoi usare applicazioni tipo WordPress.com, Blogspot e Altervista per creare blog e siti web ma con delle caratteristiche lontane dai canoni necessari per un progetto professionale.

In primo luogo perché non hai la possibilità di modificare il codice e di personalizzare l’estetica. Poi manca la possibilità di montare plugin e ottimizzare le pagine in chiave SEO. Senza dimenticare il dominio di terzo livello e le caratteristiche dei template che non rispondono alle esigenze di un progetto degno di nota. Insomma, archivia l’idea di creare un sito web professionale gratis.

Non risparmiare sull’hosting

Un sito web professionale ha un hosting capace di mantenere con costanza il tuo lavoro online. Spesso si punta su hosting economici, per risparmiare poche decine di euro all’anno. I risultati? Sito offline costantemente, pagine lente, assistenza mediocre. Questo non è il massimo per un sito web da mostrare nelle occasioni migliori. Chiedi il massimo per il tuo progetto, o quantomeno un hosting capace di rispondere alle tue esigenze. Soprattutto in termini di uptime e velocità dei server.

Lavora sui contenuti di qualità

Sembra un punto scontato, però non è così. Per creare un sito web di qualità devi investire sui contenuti. Non devi per forza creare un blog aziendale, non è obbligatorio, ma di sicuro devi scrivere dei testi capaci di rispondere alle domande del pubblico. E di dare informazioni chiare, scrivendo dei testi seguendo le regole della grammatica e della sintassi. Senza dimenticare i principi dell’HTML, di un codice pulito e veloce. Realizzare un sito web professionale significa anche questo, e non è poco.

Ma i contenuti non riguardano solo i testi. Anche le immagini devono rispettare questo passaggio. Un sito web di qualità cura il visual nei minimi dettagli. Soprattutto, non prende le foto da internet senza dare i crediti agli autori. E non usa stock immagini inflazionati, banali e senza contestualizzazione. Compra le foto che servono, o usa gli archivi di Unsplash e Pixabay per avere tutto ciò che ti serve a costo zero.

Sempre a proposito di contenuti: un sito web di qualità non dimentica le pagine indispensabili per tutelare l’autorevolezza del progetto. Quali sono queste risorse? Pagina chi siamo, contatti, landing page per massimizzare le conversioni. E poi c’è la home page che diventa una sintesi di tutto ciò che offri. Un dettaglio: ricorda di inserire nel footer tutto ciò che riguarda i dati fiscali, i contatti e le informazioni utili.

Usa il protocollo SSL

Un punto interessante. Per realizzare un sito web professionale devi garantire anche la sicurezza dei tuoi utenti. Questo significa, in determinati casi, usare il protocollo SSL che consente di sfruttare la sicurezza dell’HTTPS. Un passaggio indispensabile per i siti web che pretendono password e/o numeri di carta di credito. Per esempio e-commerce e siti di prenotazione devono lavorare in questa direzione per mantenere un profilo professionale.

Da leggere: come creare un blog di nicchia

Vuoi realizzare un sito web professionale?

La strada da seguire è questa. Devi essere lineare, devi dare le informazioni giuste e rispettare il lavoro altrui. C’è un modo di dire che amo: non hai una seconda occasione di fare una buona prima impressione. Ed è questo il punto: devi essere credibile e affidabile dai primi secondi, non hai molte possibilità di riprendere in mano la situazione.

D’altro canto fare un sito web professionale vuol dire essere anche tecnicamente allineato con le esigenze del pubblico. Quindi non hai scelta: devi lavorare per forza in questa direzione, devi sviluppare un sito web professionale. Tu sei pronto? Hai già scelto questa strada? Racconta la tua esperienza nei commenti, come sempre.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *