Ricetta SEO in arrivo...

La homepage perfetta: 5 consigli per il tuo ecommerce

ecommerce user experience homepage usabilityLa homepage è la pagina più importante di un sito web: è la porta di ingresso per gli utenti verso un brand. Per questo motivo, la homepage ha bisogno di essere pensata strategicamente, soprattutto per un ecommerce: ecco 5 consigli per creare una homepage dalla user experience perfetta.

Homepage = Identità

Sappiamo bene che dopo una ricerca gli utenti non atterranno sempre sulla pagina principale, ma la homepage resta comunque una delle pagine più visitate di un sito web. Starting point per la maggior parte dei visitatori, la homepage è necessaria a chi arriva su un sito web o un e-commerce per la prima volta per farsi un’idea del brand, dei prodotti o servizi in generale. Qui gli utenti costruiscono le prime impressioni e la propria fiducia, elemento fondamentale per un e-commerce.

La homepage deve comunicare immediatamente:

  • credibilità: chi siamo? Attraverso il logo in posizione convenzionale in alto a sinistra  o al centro.
  • fiducia: che cosa facciamo? Attraverso “una value proposition” ovvero un motto che riassume la mission del business.
  • professionalità: attraverso un visual e web design minimale e consistente, attraverso la presenza di contatti e informazioni relative agli acquisti (pagamenti e spedizioni, recensioni e valutazioni, ecc.)
homepage value proposition

“Discover Fashion Online” la value proposition di Asos comunica esattamente la mission del sito web.

Sulla homepage quindi l’utente baserà la sua conoscenza di un brand, per questo la pagina principale deve contenere una vetrina di prodotti “giusti” che aiutino l’utente a posizionare quel brand o quell’e-commerce nel modo corretto. Qui il brand deve enfatizzare la sua offerta: mostrando agli utenti il suo valore e in che cosa differisce rispetto ai competitor.

Homepage user experience

Dal menu di navigazione e dalle immagini è facile capire quale sia il settore di business dell’e-commerce.

2. Immagini

Sul web gli utenti non leggono ma scannerizzano, soprattutto chi visita un sito web o un e-commerce per la prima volta: secondo il Baymard Institute infatti il 25% di chi visita per la prima volta un sito web scrolla velocemente la homepage fino in fondo per poi risalire all’inizio. Questa pratica serve all’utente per crearsi una prima impressione del brand e valutare subito se il sito web ispira fiducia, se c’è quello che sta cercando oppure no. La homepage di un e-commerce deve quindi contenere immagini di qualità, evocative e coinvolgenti dei prodotti, che non mostrino solo che cosa c’è in vendita, ma che invoglino l’utente a continuare la navigazione.

3. Navigazione

Obiettivo di un e-commerce è vendere e la homepage gioca qui un ruolo importante. Oltre a puntare ai contenuti più interni, la homepage deve invogliare gli utenti a continuare la sessione di visita fornendo dei punti di partenza, ovvero dei contenuti che rispondano ai loro bisogni e che quindi portino alla conversione:

  • attraverso il menu principale di navigazione;
  • attraverso la navigazione contestuale, ovvero la navigazione interna alla pagina che includerà le categorie e i prodotti più popolari;

4. Personalizzazione

Strettamente legata alla navigazione, le raccomandazioni personalizzate in homepage potrebbero essere un importante acceleratore di conversioni. Mostrando ad esempio una selezione di prodotti basata sulle abitudini di navigazione di utenti simili o mostrando i prodotti visti recentemente, il visitatore avrà l’impressione di sentirsi “coccolato” dal brand. Offrendo all’utente un’esperienza unica, personale, su misura aumenterà il tasso di conversione.

homepage ecommerce personalizzazioni

Le raccomandazioni personalizzate di Amazon

5. Search box

Last but not the least: una casella di ricerca funzionante e ben visibile in homepage (e persistente in ogni pagina del sito) è fondamentale per un e-commerce, fin dalla pagina principale. La casella di ricerca infatti: permette all’utente di soddisfare immediatamente un bisogno specifico: una forte decisione è sintomo di maggiore propensione all’acquisto, quindi di una conversione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *