Ricetta SEO in arrivo...

Email marketing: come scrivere un messaggio vincente

email marketing come scrivere un messaggio vincente

Sai perché l’email marketing non morirà mai? La risposta è semplice: ti permette di rispondere in maniera individuale alle esigenze dei tuoi potenziali clienti. Con questa strategia puoi bypassare le logiche di altri canali e superare le barrire dei social network.

In pratica, con questo strumento punti a fidelizzare i tuoi lettori entrando con discrezione nella sfera privata. Ad esempio, puoi informarli su una promozione speciale, sulla vendita di un prodotto. Oppure puoi inviargli degli strumenti utili alla crescita dei loro blog aziendali.

C’è una caratteristica che accomuna tutte le discipline del web marketing: la qualità del contenuto. Il contenuto deve essere sempre al centro della tua attività. In questo modo la tua email diventerà un appuntamento atteso è avrà maggiori possibilità di trasformarsi in conversione. Ovvero il lettore diventerà tuo cliente.

Ovviamente devi partire con il piede giusto se vuoi che il tuo messaggio di posta venga aperto. Scrivi un oggetto efficace e costruisci un messaggio vincente. Esatto, il corpo email deve catturare l’attenzione del lettore. Non sai come fare? Voglio lasciarti qualche consiglio utile.

Per un messaggio vincente usa il giusto tono di voce

Le parole che aprono una email definiscono il tono del messaggio. Chiariscono al tuo interlocutore chi sei e perché gli scrivi. In altre parole, il modo in cui saluterai il tuo potenziale cliente sarà determinante per spingerlo a continuare la lettura. Fai attenzione, un tono troppo amichevole è segno di scarsa professionalità mentre un tono troppo formale – tipo aziendalese– rischia di allontanarlo.

No, quindi, a una email che inizia con “Spettabile lettore”.

Il potenziale cliente non vuole sentirsi un numero, lo sai vero? Dimostrargli di dare valore alla sua identità di persona. Meglio una forma di saluto che precede il nome e cognome del destinatario. D’altro canto, la vita online non è così diversa da quella offline. Quante volte decidiamo di approfondire la conoscenza di una persona dal modo in cui saluta?

Prima i contenuti più importanti

Quando costruisci il corpo email assicurati di scrivere i contenuti più importanti nel primo paragrafo del testo. Chi legge è quasi sempre impegnato a fare altre cose e vuole sapere subito cosa vuoi comunicargli. Il mio consiglio? Segui il modello della piramide rovesciata.

Parti dalla punta, ovvero l’informazione principale, poi continua verso la base con dettagli e allegati.

Questo processo deve essere accompagnato da un linguaggio chiaro e diretto. Evita ripetizioni e parole troppo complicate da romanziere dell’Ottocento. Devi essere comprensibile sia per una persona colta, sia per chi non ha molta dimestichezza con l’italiano.

Anche la brevità conta, scrivere messaggi chilometrici non è per forza sinonimo di professionalità. Anzi, corri il rischio di annoiare il lettore. Quindi sii preciso e non dilungarti troppo, il pericolo di finire nello spam è sempre dietro l’angolo.

Cura la leggibilità

Vuoi scrivere contenuti facili da leggere? Devi curare la leggibilità del testo. Il tuo potenziale cliente deve sentirsi a casa mentre legge la tua email. Se questo non avviene vuol dire che non otterrai grandi risultati. In altre parole, un messaggio ricco di informazioni deve essere strutturato da un punto di vista visivo.

Le persone non amano muri di parole senza stacchi, scapperebbero in due minuti. L’occhio ha bisogno di respirare e la mente di riflettere tra un concetto e l’altro. Per favorire la leggibilità del tuo messaggio di email marketing ci sono alcune soluzioni:

  • Un indice iniziale se il corpo email è troppo lungo.
  • Liste puntate per rendere visibili le informazioni.
  • Titoletti che introducono paragrafi brevi. Evita grassetti e corsivi, distolgono l’attenzione. Condividi il sistema di posta elettronica con altri collaboratori? Allora il discorso cambia: puoi formattare il testo con qualche grassetto e pochi colori.
  • Spazi bianchi tra i paragrafi.

Lo so, ti stai chiedendo se inserire sfondi colorati con disegni è una buona pratica dell’email marketing. La risposte è tassativa: no.

Chiudi con una call to action

Concludi il tuo messaggio vincente con un’esortazione. Con parole semplici e chiare indirizza l’attenzione del tuo potenziale cliente verso l’azione che vuoi fargli compiere. Ad esempio: un acquisto, una vista al tuo blog, una risposta alla tua email. Vuoi raggiungere questi obiettivi, vero? Dona al tuo lettore gli strumenti giusti. Inserisci al termine della call to action un link che lo farà atterrare sulla tua landing page.

Anche il saluto finale ha sua importanza. Ringrazia il tuo lettore per il tempo che ti ha dedicato e salutalo in modo non troppo formale, indicando il tuo nome, cognome e il ruolo professionale.
Un ultimo consiglio: aggiungi anche i tuoi contatti social. In questo modo la persona interessata ai tuoi servizi può dare un’occhiata ai lavori condivisi.

La tua opinione

Questi sono solo alcuni consigli di email marketing per scrivere un messaggio vincente. Tu ne conosci altri? Parliamone insieme nei commenti!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sarebbe giusto scrivere”spettabile lettore”?
attendo con ansia la vostra risposta.Grazie.
Cordiali saluti.

Reply

Ciao, io sceglierei la formula del nome e cognome fai sentire il lettore importante, non uno tra tanti. In questo modo usi un tone of voice più vicino, ti rivolgi direttamente alla persona. 🙂

Reply