In arrivo il riconoscimento facciale tramite Facebook

In arrivo il riconoscimento facciale
Mark Zuckerberg sta testando il riconoscimento facciale tramite Facebook su un ristretto numero di utenti. Questa soluzione sarà disponibile quando non potrai accedere al social con il metodo a due fattori. Ovvero il sistema che vede l’inserimento di un codice speciale inviato attraverso un SMS.

La direzione di Menlo Park? Il volto potrebbe diventare la chiave di sicurezza che sblocca il tuo contatto, garantendoti di nuovo l’ingresso nella vita sociale della piattaforma. Ed eliminando le possibilità che qualche malintenzionato possa impadronirsi della tua identità, rubando le foto.

Con questa tecnologia il CEO di Facebook intende puntare sull’identificazione biometrica del viso ripercorrendo passi già tracciati da Samsung Galaxy S8 e iPhone X. Ma adesso andiamo al sodo. Come funziona la tecnologia del riconoscimento facciale tramite Facebook? Vieni a scoprirlo.

La dichiarazione di Facebook e le indiscrezioni

La notizia del riconoscimento facciale tramite Facebook si è diffusa come indiscrezione attraverso un tweet di Matt Navarra di The Next Web. Il social media director ha pubblicato alcune immagini che mostrano il meccanismo del Face ID. Il marketer avrebbe ottenuto gli screenshot da una fonte interna all’azienda conosciuta con lo pseudonimo di Devesh Logendran. Non si sono fatte attendere le dichiarazioni di Facebook interpellata da TechCrunch. Ecco le parole della società:

Stiamo testando una nuova funzionalità per coloro che vogliono verificare rapidamente e facilmente la proprietà dell’account durante il processo di ripristino del profilo. Questa funzionalità opzionale è disponibile solo sui dispositivi che sono già stati utilizzati per l’accesso. Insieme all’autenticazione a due fattori tramite SMS, è un altro passo mirato ad assicurarci che gli iscritti possano verificare la propria identità.

Come funziona il riconoscimento facciale?

Come anticipato, il riconoscimento facciale tramite Facebook ti permette di riappropriarti del tuo account bloccato. Ma attenzione l’opzione è possibile solo su dispositivi che già hai usato per registrarti sulla piattaforma. E si presenta come alternativa al metodo a due fattori nel momento in cui ti hai smarrito lo smartphone. O quando perdi i dati per accedere al tuo account di posta e non puoi attivare il login.

Come funziona il riconoscimento facciale tramite Facebook? Dovrai guardare nella fotocamera del tuo dispositivo e l’azienda provvederà ad analizzare le caratteristiche del tuo volto, comparandole con quelle che già compaiono nelle foto e nei video in cui sei stato taggato o che hai condiviso.

Questo procedimento consentirà al social di capire che tu sei veramente il proprietario del tuo profilo. La scansione dei lineamenti sarà facoltativa, a tua disposizione avrai il tasto No e potrai scegliere la modalità di accesso classica.

Leggi anche: arriva Facebook Trova WIFI, la mappa per gli hotspot aperti

Riconoscimento facciale tramite Facebook: la tua opinione

Il riconoscimento facciale tramite Facebook vuole rafforzare la sicurezza degli iscritti, ostacolando hacker e furti di identità. Tuttavia, a scatenare qualche dubbio è la questione privacy. Il motivo? Sembra che l’azienda memorizzerà le foto scattate dagli utenti e trasmetterà le informazioni nei suoi server a differenza dell’Apple Face Id che esegue le elaborazioni direttamente sul dispositivo.

Ma se ci pensi bene questa eventualità non è un vero e proprio problema in quanto Facebook possiede già molti dati personali. Ora mi piacerebbe ascoltare il tuo parere. Cosa ne pensi di questa soluzione? Lascia la tua risposta nei commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *