Come mantenere alta l’attenzione e la fiducia dei lettori

Questo è uno dei problemi tipici per chi decide di gestire un blog aziendale o personale: mantenere alta la fiducia del pubblico. E tutelare l’attenzione nel tempo. Perché è facile perdere di vista questi elementi nel momento in cui ti trovi di fronte a un continuo invito rivolto alla creazione dei contenuti.

fiducia lettore

Questa è la regola base per lavorare bene con l’inbound marketing, giusto? Devi creare qualcosa di utile per il tuo segmento. Non devi interrompere la fruizione con un messaggio pubblicitario, devi fare in modo che le persone siano attratte da ciò che fai. Devi essere un magnete per i potenziali clienti.

Ma basta questo? È sufficiente scrivere, mettere online e rilanciare sui social network o nelle tue newsletter? No, devi mantenere alta l’attenzione per fare in modo che le persone non solo leggano ciò che scrivi. Devono tornare e ritornare sulle tue pagine per aumentare non solo le visite, ma anche la fiducia nel tuo brand. Tutto questo in che modo? Ecco la risposta divisa in una manciata di punti.

Come sviluppare l’header blog

Quando decidi di creare un blog ricorda sempre che devi essere un manifesto immediato di informazioni chiare. Soprattutto per mantenere alta l’attenzione e la fiducia del blog. Quindi devi creare un menu di navigazione con una serie di pagine imperdibili per ottenere determinati risultati:

  • Pagina chi sono per presentarti .
  • Sezione dedicata ai contatti.
  • Risorse per scoprire il meglio.
  • Area dedicata agli argomenti.

Per migliorare questa sezione puoi inserire un box per la ricerca interna, imprescindibile per permettere di scoprire nuove risorse del tuo blog. In ogni caso ricorda di non creare percorsi di navigazione troppo profondi e di non usare etichette menu poco chiare. Il testo deve essere un manifesto di chiarezza. Magari grazie al rapporto con la sidebar, altro elemento decisivo per fidelizzare.

Da leggere: come mettere le emoji su Facebook

Punta sui regali e sul content marketing

Una delle soluzioni più interessanti per unire autorevolezza del brand: studiare un contenuto da regalare. In questo modo puoi soddisfare esigenze specifiche che vanno oltre la pubblicazione di un singolo post. Il dono è una leva per fare in modo che il segmento che ti interessa si affezioni alla tua firma.

In più puoi sfruttare questa combinazione per fare lead generation e per aumentare la tua lista di iscritti alla lista dedicata al progetto di email marketing. Il dono, infatti, può diventare un ottimo lead magnet: ebook, documenti utili, immagini gratis e altri contenuti sono sempre i benvenuti e apprezzati.

Ricorda di investire sul visual

Il visual è un elemento decisivo della tua attività di blogger. Se vuoi renderti riconoscibile fin dalle condivisioni sui social prendi in considerazione l’idea di creare un visual allineato con il tuo brand.

Magari grazie all’aiuto di strumenti come Canva che ti consentono di creare un visual adeguato alla tua identità online. Ti consiglio di creare un modello predefinito su questa piattaforma con le misure che usi, in modo da risparmiare tempo e portare subito le tue grafiche su un’immagine di qualità.

Punta sulla continuità e sull’onestà

Sai cosa significa questo? La tua attività di blogging deve essere costante, non deve mai venire meno. La continuità premia sempre quando investi nel blogging. La fidelizzazione è un bene prezioso e il legame  non si crea dall’oggi al domani. Devi scrivere sempre, ogni settimana. Ogni mese.

Scrivere è il primo step, il secondo è l’onestà nei confronti delle persone che ti hanno scelto. Questo significa scrivere articoli solo quando hai qualcosa di interessante da aggiungere al tuo progetto, senza illudere il lettore con titoli roboanti e ingannatori. A volte per essere onesto devi fermarti.

Rispondi ai commenti con attenzione

Quando ti lasciano domande nei commenti dei post cosa fai? Ignori e vai avanti? Il blogging non funziona così. Devi rispondere ai commenti soprattutto quando ci sono domande che chiamano in causa la tua competenza. In questo modo comunichi vicinanza e crei un legame indispensabile con la tua audience.

Avvicinati al lettore con la scrittura

Sai cosa significa? È possibile usare il web writing per portare le persone verso la tua missione e le tue competenze? La scrittura non deve essere uno strumento per dimostrare superiorità nei confronti del pubblico, ma competenza e familiarità con gli argomenti. Anzi, si tratta di una vera e propria passione.

Dei essere professionale ma vicino a chi ti segue, in modo da creare legami, vicinanza, complicità. Il blog serve a questo, non solo a usare la SEO per posizionare i contenuti su Google.

seo

Le persone devono ritrovarsi in quello che scrivi, sia dal punto di vista degli argomenti (strumenti come Answer the public può essere decisivo) che nella scelta del tone of voice, e dei termini per definire i tuoi contenuti. Non devi scrivere per te stesso, ma per chi dovrà leggere i tuoi articoli.

Per approfondire: le risorse di Google per scrivere meglio

E tu come ti rendi indimenticabile?

Queste sono soluzioni utili per fidelizzare il pubblico del tuo blog, per renderti riconoscibile e per fare in modo che le persone identifichino al volo il tuo operato e la tua attività di content marketing. Sei d’accordo? Tu hai lavorato o stai lavorando su questi punti? Lascia la tua opinione nei commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *