Quanto sono importanti le immagini in una Landing page?

Prima di rispondere a questa domanda è doveroso spendere qualche parola riguardo l’importanza delle immagini all’interno dei contenuti testuali. Sia che si tratti di un semplice sito web, sia che si tratti di un eCommerce, sia che invece si parli di Landing Page, la scelta delle immagini è assolutamente fondamentale.

Sono tre le regole dalle quali non ci si può esimere quando si parla di scelta delle immagini:

  • Devono essere originali;
  • Devono essere contestuali rispetto a quello che si scrive o nel caso della landing page, a quello che si vende;
  • Devono essere di alta qualità.

Quando si parla di landing page l’obiettivo è sempre lo stesso: vendere. L’immagine che si sceglie, in questo caso, ha una certa importanza solo e se, quest’ultima, è realmente di contorno all’Headline e al CTA.

Non optare per un’immagine solo perché è bella; allo stesso tempo se ad esempio stai vendendo un prodotto non ti limitare solo a mostrare cosa vendi, ma scegli una foto che racconti qualcosa in più di quel prodotto.

Se stai creando una landing per un negozio di elettrodomestici, quello che stai raccontando non è quanto la lavastoviglie di quel brand sia economica.

Nell’Above The Fold della pagina di atterraggio stai evidenziando, grazie ad un buon utilizzo del copy e dell’immagine, di quanto tempo risparmierai per stare con la tua famiglia se acquisti proprio quel prodotto.

Crea l’esperienza. Crea il desiderio. Fai venire voglia di continuare a leggere dopo l’Above The Fold.

Qual è il ruolo delle immagini in una landing page?

Chiaramente nello sviluppo di una landing page, per ciò che concerne la scelta delle foto, ci sono delle differenze proprio inerenti alla funzionalità di queste ultime.

Se vendi un servizio, come ad esempio un corso di formazione, quello che deve comparire nell’Above The Fold della pagina di atterraggio è una bella immagine di Lei/Lui che tiene il corso.

Quello che devi sottolineare con la foto non è il corso, ma i benefici che ne trarrai se seguirai il corso tenuto dal soggetto in questione.

Umanizza sempre la tua offerta, fai comprendere subito che cosa si sta acquistando. Nel caso del corso di formazione sono tre gli aspetti importanti da sottolineare con il visual:

  • L’esperienza del relatore;
  • Il contenuto del corso;
  • I benefit che si avranno seguendo proprio quel corso.

Ti pongo una domanda.

Se devi vendere un corso di fitness di una palestra quale dovrà essere l’immagine che dovrai posizionare accanto all’Headline?

Poniamo il caso che la palestra in questione voglia promuovere un corso di allenamento cardio, livello basic, a Marzo. Per rispondere alla domanda sono due gli spunti dai quali devi partire.

1. Il mio target chi è?

Se vendi un corso di allenamento basico, chiaramente ti stai riferendo a quelli che non fanno sport da un po’ e devono rimettersi in forma rapidamente e in modo ottimale.

2. Cosa si aspetta il mio potenziale cliente dal corso di fitness che vendo?

Il desiderio di tutti quelli che vogliono iscriversi in palestra nel mese di Marzo è di arrivare all’estate in forma, eliminando velocemente i chili presi durante l’inverno.

Devi raccontare, tramite il testo e le foto, un risultato che è possibile raggiungere. Il tuo potenziale cliente, che ha passato l’inverno senza mai fare sport è perfettamente consapevole che non diventerà Belen o Brad Pitt in 4 mesi. Vuole soltanto sentirsi a suo agio al momento della prova costume.

In questo caso stai vendendo un sogno, un desiderio e probabilmente dovrai optare per una foto che non ritragga fisici scolpiti impossibili da ottenere in 4 mesi.

Non saresti convincente ed inoltre contrariamente a quello che si pensa, in pubblicità la bellezza stereotipata non vende.

Chi va ad allenarsi in palestra, inoltre, lo fa anche per divertirsi e distrarsi per qualche ora quindi una foto della struttura con persone reali che si allenano sorridendo, potrebbe essere l’immagine giusta per te.

Un altro esempio di immagine da scegliere potrebbe essere quella di una ragazza in costume, non troppo in forma ma abbastanza carina che sorride, con un copy come questo:

Giulia dopo 3 mesi di palestra da noi.

Il pensiero che il tuo utente ne trarrà sarà il seguente: bene, ora mi iscrivo in palestra, mi alleno e faccio anche conoscenza. Perfetto.

In conclusione, l’immagine in una landing page deve:

  • rendere tangibile ciò che stai vendendo;
  • emozionare chi legge;
  • costruire un rapporto di fiducia.

Ricorda però che l’immagine in una landing page non è la scelta essenziale che rende funzionale la pagina, ma solo uno degli aspetti importanti della pagina di atterraggio.

Il copywriting e la call to action sono i veri protagonisti di una landing, quelli che realmente faranno in modo di convertire l’utente all’acquisto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *