layout-e-hyperlapse

Per chiudere in bellezza la nostra rubrica Instagram, oggi vi parleremo di qualcosa di molto vicino a Instagram, o forse semplicemente a un estensione di questa social famosissima visual app. Si tratta di tutte quelle applicazioni che sono nate dopo Instagram e che ne sono parte integrante.

Cerchiamo di capire subito di quali app stiamo parlando, e di cosa Instagram è riuscito a creare dando vita a due elementi pieni di vita propria. Sto parlando proprio di Hyperlapse e Layout.

La prima, Hyperlapse, è nata come l’app in grado di fare ciò che prima non era possibile fare senza un cavalletto e altre costose attrezzature. Creata per creare video in time-lapse, cioè ad alta velocità senza dover necessariamente essere un professionista nel settore.

Il procedimento è essenzialmente molto semplice, si tratta semplicemente di tenere premuto un pulsante e inquadrare il nostro soggetto preferito che vogliamo vedere in velocità, quindi un tramonto, un treno che viaggia, le nuvole che passano e tutto ciò che la fantasia ci permette di immaginare e fare. Dopo di ché basta solamente applicare il valore di velocità con cui vogliamo che il video si riproduca, che parte da 1x fino a 12x, riuscendo ad avere un effetto davvero sorprendente.

screenshots-hyperlapse

Ciò che contraddistingue maggiormente quest’app è la presenza di algoritmi che permettono la scelta per la stabilizzazione delle immagini e la gestione delle varie velocità. L’algoritmo in questione infatti è in grado di monitorare i movimenti dello smartphone aggiustando le immagini successivamente.

Ovviamente per utilizzare Hyperlapse nel giusto modo, evitando di creare video con inquadrature sbagliate, veloci e da giramenti di testa, bisogna applicare alcuni accorgimenti, vediamo quali:

  • pensa come se già stessi girando il video in velocità, dunque evita bruschi spostamenti d’inquadratura, altrimenti nell’applicare la velocità successivamente il video sarà solo una serie di movimenti senza senso;
  • un’ottima soluzione può essere quella di mantenere lo smartphone fermo in un punto senza muoverlo minimamente;
  • ricordati che il tempo di registrazione di un video può arrivare anche fino a 45 minuti, e non dimenticare di mettere in conto la velocità dei 12x che ne diminuirà drasticamente la durata complessiva del video finale, per cui registra senza ritegno, l’importante è avere memoria nello smartphone 🙂

L’app ufficiale Hyperlapse di Instagram attualmente è disponibile solo per iOS.

Ecco un video di esempio:

Altra app a sé stante è Layout, più giovane di Hyperlapse, infatti la sua data di lancio risale a pochi mesi fa. Quest’app permette di creare composizioni uniche e divertenti, sotto forma di collage. Puoi scegliere le foto direttamente dalla galleria del tuo smartphone oppure usando l’applicazione Photo Booth integrata, e disporle in varie combinazioni, a proprio piacimento.

layout_instagram

L’app permette di creare non solo collage, ma anche di modificare gli scatti scegliendo se spostarli da un riquadro all’altro semplicemente tenendo premuto su con un dito, oppure di fare pinch-up con due dita per fare zoom-in o zoom-out; poi ancora aggiungere l’effetto specchio per capovolgerle e quant’altro.

Tra le funzionalità troviamo la possibilità di unire fino a 9 foto in una sola composizione, per creare combinazioni divertenti e personalizzate; un’altra funzione molto utile è il filtro “volti” che permette di trovare velocemente tutte le foto in cui sono raffigurate persone. Infine l’app permette di condividere le proprie composizioni su Instagram, ovviamente, ma anche su altri canali social.

L’app è disponibile per iOS, e solo a partire da due giorni (19 maggio) è disponibile anche per Android.