Instagram suggested

Nell’appuntamento con la rubrica Instagram di questa settimana parleremo di utente suggested! Un argomento più conosciuto dai veterani di Instagram.

Suggested è un termine inglese che significa suggerito, in questo caso suggerito da Instagram, e cioè avere la possibilità di ampia visibilità, rientrando nella lista di following del profilo ufficiale di IG, per una durata complessiva di due settimane.

Quando Instagram decide di omaggiarti di questa possibilità, ti arriva una mail all’indirizzo specificato in fase di registrazione e, inoltre, un directmessage con all’interno un’immagine con su scritto SUGGESTED (come quella in foto). E lì che cominciano ad arrivare ogni giorno valanghe di followers.

Inizialmente i suggested erano pochissimi, in tutto il mondo, e venivano tenuti nella lista di following di IG per molto più tempo rispetto a oggi, beneficiando così di molta più visibilità e di conseguenza un numero di followers più elevato rispetto a quello attuale.

L’unico a conoscere i veri requisiti affinché un utente possa diventare suggested user e certamente e solamente Instagram. C’è da dire che il concetto di utente suggested interessa un po’ tutti, perché porta vari “benefits”, se così si posson chiamare. Ad esempio avere un numero di seguaci elevato ti dà la possibilità di essere contattato da aziende e agenzie di marketing che ti fanno diventare influencer di marca, in cambio di viaggi pagati, prodotti omaggio, partecipazione gratuita a eventi ecc.

Ma la domanda cruciale e martellante che mi pongono frequentemente è Ma come si diventa suggested?”. In parte ho già risposto quando dico che Instagram è l’unico a conoscerne i veri criteri, ma ci sono comunque dei consigli che potrebbe aiutare a farsi notare da IG, tra cui:

  • l’attivismo, meglio descritto in precedenza, cioè le interazioni ricevute ed effettuate, quindi il numero di like e commenti per foto/video dati e ricevuti;
  • partecipazione alla #communityfirst, è cioè sentirsi parte integrante di un gruppo, partecipando a instameet e instawalk e ritrovarsi taggati tra le foto di altri utenti “di spessore”;
  • essere suggeriti da altri utenti suggested, poiché dopo esser diventati sugg. è possibile suggerire chi secondo te merita di diventarlo;
  • ovviamente avere un progetto fotografico interessante, meglio se segue uno stile personale e originale. Quindi seguire una linea logica che può essere quella della creatività, dei colori, di argomento, ecc;
  • oltre agli eventi cui partecipare, è utile anche partecipare ai progetti online di Instagram, tipo quelli del week-end hashtag project, in cui ogni fine settimana c’è da rappresentare un diverso argomento attraverso foto o video. Instagram poi sceglie 9 foto e le pubblica sul suo profilo, offrendo un’ampia visibilità;
  • seguire gli utenti più influenti, magari trovandosi menzionati in qualche loro foto, oppure solamente commentando e apprezzando le loro foto;
  • e infine un minimo di fortuna, che non fa mai male 😀