Ricetta SEO in arrivo...

Come scrivere una buona descrizione del prodotto

 


Come-scrivere-la-scheda-prodotto-La scheda prodotto è una pagina importante per il tuo e-commerce, è qui che si decreta l’acquisto o meno del prodotto presentato. Abbiamo affrontato in diversi momenti questo discorso, andando ad elencare tutti i punti di una pagina prodotto ottimizzata, lato utente e lato SEO.

Ora entriamo ancora di più nel dettaglio, e nella puntata di oggi di #SEOinthekitchen andiamo ad analizzare un punto della scheda prodotto: la Descrizione del prodotto.

 

 

Perché devo scrivere la descrizione del prodotto?

In genere la scheda prodotto è sottovalutata e la descrizione del prodotto è trascurata, per diversi motivi, vediamo insieme perché è importante dedicare del tempo alla descrizione del prodotto.

Ci sono almeno 4 motivi validi ( a mio avviso)  per fare questo lavoro e farlo bene:

1 Presentare il prodotto, qualunque sia la tua area merceologica, tutti i prodotti vanno “descritti”, vanno illustrati al cliente, nelle loro caratteristiche, funzionalità, punti di forza…

Nel mondo dell’ e-commerce, per presentare il prodotto, ci serviamo delle immagini e della scrittura. La scrittura, è lo strumento in nostro possesso per comunicare con il cliente ed attrarlo nella rete di vendita.

Perché scrivere la descrizione?

La risposta è semplice, uso le parole, investo un po’ di tempo e scrivo delle descrizioni del prodotto accattivanti, interessanti, perché è in questo momento che sto lavorando per coinvolgere e convincere il cliente che questo è il  prodotto giusto per lui.

 

2  Dare “Informazioni”, con la descrizione più entro nel dettaglio degli aspetti del prodotto, più informo, più do al cliente le notizie di cui ha bisogno.

Se un cliente entra in un negozio reale, vede il prodotto,  può toccarlo, può provarlo, può rivolgere tutte le domande che ha in testa, e il commesso è lì pronto a rispondere con gentilezza. Come svolgo tutto questo servizio nel mio negozio digitale?

Per dare un servizio più dettagliato e preciso al cliente, differenziamo le descrizioni con una scheda generica, e una tecnica, ad esempio nel caso del food, nella prima andiamo ad indicare le materie prime, come si può usare il prodotto, nella seconda, invece indichiamo il formato del pacco, il peso…

 

3 Rendere il cliente contento, difficile guadagnarsi la fiducia del cliente in un negozio digitale, perché manca il contatto diretto con le persone, per cui dobbiamo puntare su una buona comunicazione, per soddisfare le esigenze del cliente.

Se vendiamo prodotti per bambini, ad esempio, il nostro dialogo è con le mamme, cosa ci chiederebbero le mamme prima di acquistare?

Rispondiamo loro, dicendo tutto quello, che vogliono sapere nella nostra descrizione del prodotto. Così tratteniamo i clienti sulla pagina prodotto, e se convinti, guadagniamo una conversione.

 

4 Ridurre la possibilità di reso, tirando le somme, con una descrizione dettagliata, con una informazione precisa, con un cliente contento, abbiamo più possibilità di vendita. Alla consegna, se è tutto conforme al vero, il cliente tiene il suo prodotto e non lo restituisce.

Le informazioni dettagliate,la descrizione, la scheda tecnica,danno al cliente un’idea chiara del prodotto che riceve, riducendo il rischio del  reso.

 

come-scrivere-una-descrizione-prodotto-.png1

 

Compresa l’importanza della Descrizione del prodotto, valutandone alcuni aspetti, arriviamo alla parte più tecnica: Come scrivere una buona descrizione?

Vuoi  scrivere una descrizione efficace, da far venire l’acquolina in bocca al  visitatore?

Ci sono 5 cose  da non Fare:

1 Non essere parchi di parole, la descrizione prodotto è il posto in cui non c’è obbligo di sintesi, anzi, per elencare le caratteristiche del prodotto, dobbiamo fare appello alle nostre capacità di scrittura, ed essere descrittivi, mostrare tutti gli aspetti del prodotto, armonizzando i concetti e la parole in un discorso di senso compiuto.

 

2 Niente lista della spesa, una buona descrizione deve emozionare, coinvolgere, attrarre. Molto spesso ci sono descrizioni sintetiche, un’elencazione, proprio come la lista della spesa, dove si indica la composizione del prodotto: viscosa, cotone, lana…

Una descrizione di questo tipo, non comunica, manca di dettagli e di pathos.

Diversa sarebbe una descrizione in cui, indico i materiali, ma ne mostro anche la vestibilità, le linee, il modello, ne sottolineo la qualità indicandone la morbidezza.

Con le parole il prodotto arriva al cliente, lo immagina,  proprio come se lo toccasse con mano.

3 No al maiuscolo.

Ci sono descrizioni interamente scritte in maiuscolo, elenchi di caratteristiche di prodotto in maiuscolo, per cui non è scontato sottolineare che il maiuscolo nel mondo del digitale è un carattere aggressivo, poco piacevole, come se urlassimo o imponessimo qualcosa.

Prediligiamo per la nostra scrittura il minuscolo, più cordiale, facile da leggere. Del resto mai un testo è stato scritto interamente in maiuscolo.

4 Non trascurare la Punteggiatura, sulla punteggiatura si potrebbe dire tanto, ora ricordiamo di usarla. I punti, le virgole, le esclamazioni, accompagnano il lettore nel testo, ne facilitano la comprensione. Immaginiamo di parlare senza mai prendere fiato, cosa arriverebbe al nostro interlocutore?

5 Non copiare

Spesso mi chiedono, se è possibile copiare il testo  dal sito del vicino che vende lo stesso prodotto. La risposta è NO, il prodotto è il tuo, deve avere una descrizione unica,ed originale. Ci sono motivazioni tecniche per non copiare ed avere dei contenuti originali nel sito, ma ora, evidenziamo l’esigenza di comunicare con i nostri possibili clienti, di creare una relazione con loro, descrivendo e presentando il nostro lavoro e il nostro prodotto, alla nostra maniera. Nel negozio fronte strada chiediamo alla commessa del negozio vicino, che vende il nostro stesso prodotto, di presentarlo e proporlo al nostro cliente?

Conclusioni

Facciamo venire l’acquolina in bocca ai nostri visitatori prima di assaggiare il piatto, presentandolo con gusto, illustrando gli ingredienti con maestria, tutto ciò è possibile fuor di metafora culinaria con una efficace descrizione del prodotto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *