3 consigli per usare YouTube in classe

YouTube in classe

YouTube conta circa un miliardo e mezzo di utenti. La maggior parte delle persone usa questa piattaforma per motivi ludici, ignorandone le enormi potenzialità educative. Ma si può davvero insegnare conYouTube? La risposta è sì.

Quello che serve è consapevolezza da parte degli insegnanti che devono aggiornarsi sugli strumenti offerti dal web 2.0. Integrare questa piattaforma all’interno delle classiche lezioni face to face potrebbe rendere la lezione più interessante e rappresentare un stimolo per gli studenti che si muovono nel modo digitale con dimestichezza.

E allora perché non aprire un dialogo, una relazione sul loro stesso campo da gioco? Usa YouTube in classe, la scuola deve essere al passo con i tempi, non può restare un’isola in un mondo fatto di nodi comunicativi.

Innesco per stimolare la curiosità

Puoi usare YouTube in classe per sviluppare la curiosità intorno a un certo argomento che andrai a trattare nella tua lezione. Ad esempio, scegli un breve video che riguardi le conseguenze dell’inquinamento globale. Mostralo ai tuoi studenti e lascia che si facciano un’idea sul tema. Questo innesco ti aiuterà ad avere una classe più attenta e pronta al dialogo il giorno successivo, spezzando la monotonia delle lezioni frontali.

devi selezionare il contenuto visuale in base al tipo di classe che hai di fronte: può anche essere un video divertente o caratterizzato da uno stile documentaristico. L’obiettivo è insegnare qualcosa, assicurati che il messaggio possa generare un confronto critico.

Per approfondire: le scuole devono investire nel web marketing.

Registrare le lezioni

La piattaforma più famosa di video sharing può essere utile anche per condividere le lezioni registrate in classe. Questa soluzione avvantaggia gli studenti assenti: con un link puoi inviare il video e permettergli di recuperare. Inoltre, anche gli allievi presenti in aula possono rivederlo per chiarire determinati concetti. Questa tecnica ti consente di usare YouTube anche per tenere traccia del lavoro svolto.

Ma non solo. Puoi arricchire i video che proponi in aula. Come? Personalizzandoli con EDpuzzle. Questa piattaforma rende i video interattivi: ti permette di aggiungere la tua voce al termine del filmato per commentarlo, di isolare le parti più importanti, di introdurre dei test per valutare il livello di comprensione dei tuoi alunni.

Per approfondire: fare blogging in classe? Si può con un blog didattico.

Video in classe

 

Un video come compito a casa

YouTube possiede molti video dedicati a contenuti educativi, si tratta di vere e proprie lezioni tenute da insegnanti. Invece di dare una lettura come compito a casa potresti pensare di assegnare un video che tratti dello stesso argomento. In questo modo punti a quegli studenti che hanno bisogno di metodi alterativi per sviluppare le proprie potenzialità.

Per approfondire: education marketing: cosa vuol dire?

Usare YouTube in classe: la tua opinione

YouTube può arricchire o approfondire la didattica e le tue lezioni. Con questo strumento condividi la conoscenza, utilizzando un codice comunicativo -il video- sempre più allineato con i bisogni delle nuove generazioni. Ora lascio la parola a te. Tu hai mai usato YouTube in classe? Qual è stata la tua esperienza? Raccontala nei commenti e aiutami a migliorare questo articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *