Correggere gli occhi chiusi su Facebook con l’AI

Correggere gli occhi chiusi su Facebook

Fonte immagine copertina: TechCrunch

Hai presente quando stai per postare una foto di gruppo su Facebook e quasi sempre c’è qualcuno che ha gli occhi chiusi? Di solito, la diretta conseguenza è rinunciare alla condivisione di un momento importante della tua vita.
E se ti dicessi che questo inconveniente potrebbe diventare un lontano ricordo?

Hai capito bene. L’azienda di Menlo Park sta lavorando a un sistema di photo editing automatico in grado di aprire gli occhi degli utenti nelle immagini. Questa correzione estetica è possibile grazie a una ricerca basata sull’intelligenza artificiale. I risultati di questo studio hanno evidenziato come gli algoritmi dell’apprendimento automatico possono perfezionare un’area del viso e aggiungere particolari che mancano. Ti ho incuriosito? Allora continua pure la lettura.

Come funziona il meccanismo

Il sistema per correggere gli occhi chiusi su Facebook funziona sfruttando un metodo di deep learnig automatico chiamato GAN (Generative Adversarial Network). Le sue reti neuronali sono allenate per riconoscere la zona occhi in uno scatto e riescono a replicarla in una foto dove le palpebre sono chiuse.

In altre parole, GAN individua gli occhi di una persona con un’identità specifica tramite le immagini pubblicate sul social network e memorizza i suoi tratti peculiari. Sto parlando del colore dello sguardo, fisionomia del volto e colore della pelle che viene influenzato dalla luce in fase di scatto.

Correggere gli occhi chiusi su Facebook con l'AI: test e rilascio del sistema

I’IAprima capisce la zona da correggere nelle foto e poi crea delle immagini sempre più precise con gli occhi aperti. Immagini che andranno a sovrapporsi allo scatto interessato. Il procedimento si ripete fino a quando il risultato è soddisfacente e reale.

Quando verrà rilasciata questa novità?

Per il momento il sistema incaricato di correggere gli occhi chiusi nelle foto su Facebook è in fase di test ma sembra funzionare molto bene: alcune persone che si sono sottoposte come volontari alla sperimentazione non hanno riscontrato imperfezioni e non hanno saputo distinguere le immagini modificate dal meccanismo.

Per approfondire: in arrivo il riconoscimento facciale tramite Facebook

Correggere gli occhi chiusi su Facebook

L’intelligenza artificiale continuare a fare passi da gigante ed ora viene impiegata per correggere gli occhi chiusi su Facebook in modo automatico e senza ricorrere prima a programmi di foto ritocco (Photoshop Elements 2018 ha la funzione Apri occhi chiusi) che non sono proprio alla portata di tutti. Cosa ne pensi di questa novità di Mark Zucherberg? Confrontiamoci nei commenti, ti aspetto!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *