Email marketing per ristoranti: attira clienti e diventa unico

Email marketing per ristoranti: attira clienti e diventa unico seguendo questi consigli

Fare email marketing per ristoranti deve essere parte del tuo lavoro. Offrire un servizio e un’accoglienza di qualità per te è una piccola missione. Una missione che rinnovi ogni giorno nei confronti degli ospiti. Ma bastano passione, competenza e olio di gomito di fronte a una concorrenza?

Come differenziarti dagli altri e attirare nuovi clienti nel ristorante che gestisci, incrementando i guadagni? Puoi fare email marketing. Hai capito bene. Puoi usare gli strumenti che il web mette a disposizione. Puoi sfruttare le email per vendere e promuovere la tua attività. So già cosa stai pensando:

Inviare messaggi di posta elettronica? Una tecnica che appartiene al passato!

La tua riflessione non è del tutto sbagliata: Facebook, Instagram e Pinterest vanno comunque integrati nel tuo piano ma impostare una strategia di email marketing per ristoranti ti permette di avere una marcia in più. Soprattutto con l’aggiornamento di algoritmo che ha interessato il social blu. L’update, infatti, ha penalizzato la copertura organica delle pagine aziendali

Con l’email marketing rafforzi il tuo brand – le piccole imprese possono provare a competere con quelle più grandi con un metodo su misura – e stabilisci un legame esclusivo con i potenziali clienti nel silenzio della casella di posta. Inoltre, hai il controllo del pubblico, un pubblico profilato, fidelizzato e quindi conosciuto che è realmente interessato alle tue proposte.

Per approfondire: come creare una firma per email perfetta

Lavorare sul concetto di marketing diretto

La definizione di email marketing incarna proprio questi concetti: si tratta di un tipo di marketing diretto che utilizza le comunicazioni per promuovere o vendere un prodotto/servizio con gli obiettivi di misurare e aumentare il ROI (Return Of Investiment). Pensa che, secondo i dati riportati in questo articolo di Web Presence Solutions, il ritorno sull’investimento è oltre quattro volte maggiore rispetto ad altri canali.

Insomma, con questa soluzione hai maggiori possibilità di acquisire contatti e trasformarli in clienti. Non dimenticare che i consumatori adorano sentirsi coccolati e unici, ricevendo newsletter che intercettano interessi, rispondono a necessità e li tengono aggiornati in maniera istantanea.

Un altro vantaggio dell’email marketing?

I costi contenuti rispetto alla spesa in materiali cartacei per fare advertising. Ed ecco entri nel circolo virtuoso dell’inbound marketing manifesti la tua presenza proprio quando le persone hanno bisogno di te, senza interruzioni o forzature. In questo modo la scelta diventa naturale.

Prova a rifletterci: quante possibilità ci sono che un individuo decida di recarsi in un ristorante perché ha ricevuto un volantino con l’offerta del giorno. Magari distribuito lungo la strada per andare al lavoro? L’eventualità di un comportamento positivo verso quel tipo di stimolo sono poche. Mentre, ottenendo l’invito via email, il consumatore può fare le sue valutazioni senza essere distratto e avrà un atteggiamento più positivo verso l’offerta.

L’email marketing nella ristorazione può diventare una risorsa, una risorsa preziosa da non trascurare che può portare grandi benefici con un investimento moderato. Ma come iniziare a muovere i primi passi e creare campagne di email marketing per ristoranti? Voglio darti qualche consiglio per aiutarti.

Devi rilanciare l’attività ma prima ricorda: la strada per migliorarsi esiste già devi solo saperla individuare. Adesso andiamo al punto che ci interessa e vediamo come ottimizzare il tuo business.

Definire gli obiettivi della campagna email

Prima di mettere in atto il tuo progetto devi avere ben chiari quali sono gli obiettivi da raggiungere così da definire le fasi successive. Desideri accrescere il tuo business attraverso canali diversi? Vuoi rafforzare la reputazione del tuo brand? Modificare la percezione del locale che hanno i tuoi clienti? Il succo è questo: prima di agire devi focalizzare le mete a medio e lungo termine, altrimenti brancolerai nel buio.

Creare una mailing list per il tuo ristorante

Per avviare un lavoro di email marketing efficace devi creare una mailing list per il tuo ristorante. Devi costruire con metodo una lista a cui inviare le comunicazioni. Non sto parlando di un mucchio indistinto di individui su cui puntare nella speranza di attirare nuovi clienti nel locale.

Si tratta di una platea selezionata e potenzialmente interessata a quello che hai da dire e offrire. Ma come fare per trovare nuovi clienti? Peschi indirizzi a caso sul web? No, anche se sembra la strada più semplice e veloce per aumentare il database contatti. Ci sono diverse direzioni da intraprendere.

D’altronde, hai il privilegio di lavorare in un ristorante e di conoscere i tuoi clienti vis a vis potresti avere la loro email senza essere invadente. Come? Ad esempio chiedendo una recensione del servizio ricevuto. Una sorta di scheda qualità in forma cartacea dove solleciti a scrivere opinioni e dati personali tra cui l’indirizzo di posta elettronica.

In questo modo getti le basi per la tua mailing list

E ricevi spunti per migliorare l’impresa di ristorazione. Oppure puoi lasciare il tuo contatto email sulla ricevuta, invitando gli avventori a iscriversi alla newsletter attraverso cui potranno ricevere alcuni benefici. Ancora un’idea: organizza un concorso a premi che prevede la consegna del biglietto da visita.

Email marketing per ristoranti e creazione mailing list

Poi ci sono altre tecniche che puoi usare sfruttando gli strumenti del web: assicurati che sul tuo sito web sia ben visibile il modulo di contatto per l’iscrizione alla newsletter e annuncia questa opportunità anche nei tuoi spazi social (Facebook, Instagram, schede Google e TripAdvisor).

Puoi anche incoraggiare l’adesione al form optin al momento della prenotazione o dell’ordinazione online. Tuttavia, la registrazione al tuo canale non è scontata. Devi dare vantaggi e incentivi in cambio: un coupon di sconto a chi viene a pranzare per la prima volta nel locale, la possibilità di ricevere video ricette dei piatti più richiesti, la conoscenza esclusiva di un menu ancora da lanciare, offerte speciali…

Un consiglio: quando la registrazione alla newsletter avviene dal vivo sottolinea ai tuoi clienti l’opzione di disiscriversi facilmente Magari con un semplice click.

Segmentazione

Una volta che sei impossesso delle email dei tuoi potenziali clienti devi fare ordine e segmentare il target, così il tuo progetto di email marketing per ristoranti sarà ancora più mirato e incisivo. D’altro canto, non tutti i consumatori hanno caratteristiche simili. Anzi sono portatori di interessi e esigenze diverse ma tu devi servirli nel modo migliore possibile, soprattutto con pertinenza.

Una buona segmentazione può aumentare il tasso di apertura delle email. Puoi suddividere la lista in gruppi in base a posizione geografica, tipi di piatti, data di nascita, genere, cronologia acquisti. Questa analisi, tra le buone pratiche dell’email marketing, ti aiuterà a personalizzare la comunicazione.

Personalizzare le email

La personalizzazione ti permette di accorciare le distanze con il tuo pubblico perché puoi rivolgerti ai tuoi futuri clienti con nome e cognome, scrivere email di benvenuto, creare oggetti email attraenti e sintetici che invitano alla lettura, realizzare un layout a tema (del box interno e della stessa newsletter) che trasmettano fiducia con immagini e footer ricchi di informazioni utili.

Creare contenuti di qualità

Il dubbio che assale chi decide di fare email marketing per ristoranti: “Come creare contenuti di successo per la newsletter?”. La targetizzazione ti dà una mano in questo processo perché ti aiuta a capire le caratteristiche della platea. Ma c’è altro che puoi fare: interrogare Google.

Ma anche i social, i forum dedicati e studiare anche (e soprattutto) la realtà in cui lavori. In questo modo capisci i bisogni e le domande dei tuoi clienti acquisiti e potenziali e puoi creare messaggi che risolvono dubbi, esaudiscono esigenze o propongono offerte. Nell’email marketing esistono 3 tipi di messaggi:

  • Inviare email promozionali: si concentrano su eventi da pubblicizzare (musica dal vivo, degustazione di vini), sconti per i clienti più affezionati, aggiornamento delle voci menu.
  • Scrivere email relazionali: questi messaggi di tipo informativo sono molto importanti perché permettono di costruire un rapporto duraturo con il cliente. Poi sono caratterizzati da una comunicazione calda dove puoi mostrare anche il lato umano del tuo ristorante.
  • Creare email transazionali: confermano le azioni eseguite dalle persone che interagiscono con le tue email. L’esempio di email di benvenuto a registrazione avvenuta fa parte di questa categoria.

Qualche esempio di email relazionale? Raccontare la storia del tuo locale e di come hai iniziato, condividere le ricette con curiosità che solo lo chef può sapere, dai qualche informazione sullo staff (le persone amano immaginare le vite altrui, in particolar modo di quelle che vedono quotidianamente ma per poco tempo), allega interviste e recensioni positive, fai presente i contenuti del blog.

Lo stile di scrittura

Come far leggere i messaggi di posta elettronica? Utilizza uno stile che comunichi calore e competenza con un pizzico di sana ironia quando serve. Mostra prima le informazioni più rilevanti e non dilungarti con dettagli inutili. Dai del tu al tuo interlocutore, usa un linguaggio semplice e chiaro lontano dall’aziendalese e diventa una voce narrante e familiare nella sua testa.

Email marketing per ristorante e scrittura contenuti di qualità

Quasi come se fossi un caro amico con il quale tre volte alla settimana ha un appuntamento. Detto in altre parole, devi fare storytelling con email relazionali e promozionali per creare un piano editoriale per email marketing che porti a risultati concreti. Un dettaglio che fa la differenza: in ogni comunicazione è bene inserire indirizzo, orari di apertura, metodi su come ordinare online e fare prenotazioni.

Scegliere un software per gestire newsletter

Puoi snellire la tua attività di email marketing per ristoranti affidandoti a software per gestire newsletter. Utilizzando determinati strumenti per email marketing risparmi tempo e semplifichi certe azioni.

Questi tool per newsletter ti supportano nella creazione delle email, hanno funzioni per ordinare al meglio le liste contatti, monitorano i risultati degli invii, consentono un invio massivo di comunicazioni senza il rischio di finire nello spam. Quali scegliere? Ci sono molte soluzioni valide.

Puoi usare MailChip, OpenDem, GetResponse che ti permettono anche di sfruttare modelli a tema. Dai un’occhiata anche a Fishbowl e Bridg, sono specifici per il settore ristorazione. Hai qualche dubbio? Non sai come muoverti nell’utilizzo corretto di questi sistemi? Allora rivolgiti a un esperto di email marketing per lavorare in sinergia e dare vita a una collaborazione di successo.

Creare email mobile friendly

Il tuo progetto di email marketing per ristoranti non può trascurare smartphone e tablet. Di conseguenza devi creare messaggi responsive, ovvero contenuti che si adattano ai dispositivi mobili.

Sì, il telefonino è diventato parte del quotidiano e le persone non usano solo il computer. Per Smart Insights le email inviate dai ristoranti hanno un tasso di apertura del 63% da cellulari.

Email marketing per ristoranti con dispositivi mobile

Come deve essere un’email mobile friendly dove lo spazio è limitato? Essenziale e con un design pulito senza sfarzi. Per quanto riguarda l’oggetto, non dilungarti e mantieniti entro le 5-6 parole.

Presta attenzione al pulsante call to action nel corpo del messaggio. In genere, questo bottone viene posizionato alla fine e deve essere ben distribuito tra gli spazi senza invadere altre zone del box messaggio. Per verificare che l’email mobile friendly funzioni bene testala su diversi dispositivi.

Leggi anche: come creare una grande newsletter

Email marketing per ristoranti: esperienza?

In quest’articolo ti ho lasciato le principali linee guida per iniziare a fare email marketing per ristoranti e attirare nuovi clienti nel tuo locale. Il segreto è trattare i tuoi iscritti come se fossero già dei clienti abituali. In pratica, devi muoverti nel modo giusto e conquistarli passo dopo passo. Ora tocca a te. Tu hai già pensato a una strategia di email marketing per ristoranti? Condividi la tua esperienza, ti aspetto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *