Gli errori da non fare se vuoi un blog di successo

errori da non fare nei blog

È in costante aumento il numero di blog nell’universo web. Ogni giorno ne vengono aperti di nuovi e sembrano non essere mai troppi nel mondo dell’informazione, delle news, delle recensioni. I blog permettono di avere voce, di poter dire quello che si pensa, sono un luogo dove ognuno di noi può trovare in modo semplice ed immediato lo spazio dove poter esprimere le proprie opinioni senza alcun vincolo e senza alcuna apparente limitazione. Insomma, il mondo dei balocchi se non fosse che la libertà di espressione e la semplicità del mezzo hanno incoraggiato la nascita di tanti blog con cui quotidianamente competere, e se si vuole avere successo in questo oceano di voci bisogno conoscere bene le regole del gioco o quanto meno sapere perfettamente cosa non fare. Ecco perché ci vogliamo soffermare sull’elenco di cose da non fare per evitare di lasciare il tuo blog, e la tua voce, inascoltato nella marea indefinita del web.

Credere nel ‘sempre e comunque’

Evita di scrivere sul tuo blog ogni giorno, più volte al giorno. Pubblicare quotidianamente uno o più post/articoli potrebbe risultare per te un lavoro monotono, pesante ed inutile. Tieni conto che il lavoro di scrittura richiedere delle fasi e degli step bene precisi per avere buon risultati: bisogna fare ricerca, creare la struttura del contenuto, scrivere, correggere, rileggere, riscrivere e solo infine pubblicare. Soprattutto se sei nuovo nel campo del blogging, questo lavoro è estenuante da portare avanti tutto il giorno tutti i giorni per più post da pubblicare nella stessa data. Questo potrebbe catturare tutta la tua attenzione, ed energie, solo su questo aspetto, lasciando da parte altri aspetti importanti come la creatività o la strategia da attuare su altre piattaforme. Ma soprattutto questi ritmi potrebbero avere effetti deleteri sulla qualità dei tuoi scritti. Quello che ci sentiamo di consigliarti è di essere constante nella pubblicazione, 2 o 3 volte a settimana sono più che sufficienti, prenditi il tempo per ricercare le notizie, farti un’idea, decidere cosa scrivere. Ricorda creare articoli di qualità non è una scontata ed immediata.

Chi tutto vuole nulla stringe

Questo è un classico errore, e un po’ si collega con il precedente. Si pensa di poter scrivere sempre e di tutto, ma non è così. Un blog multidisciplinare ti porterà a scrivere in modo poco specifico e monotono di tante cose, senza eccellere in nessuna. La cosa migliore è dare vita ad un blog verticale che si concerti su pochi – un paio al massimo- argomenti ma trattati in modo professionale, specifico e creativo. È una regola base semplice da raccontare e spiegare quanto difficile e laboriosa da applicare.

Bel testo… ma l’ottimizzazione?

Parliamo ora di ottimizzazione SEO. Non basta scrivere un bel testo, con belle parole e idee condivisibili per renderlo invincibile nell’oceano dei blog. Per vederlo affiorare nella prima pagina di ricerca (SERP), facendosi strada nella massa di voci, hai bisogno della SEO. L’ottimizzazione SEO è quell’insieme di regole che permettono al tuo scritto di essere preso in considerazione da Google e fare in modo che lo posizioni tra i primi risultati di ricerca. Per raggiungere questo obiettivo non basta avere un numero elevato di keyword inserite nel testo, soprattutto non pensare possa bastare un contenuto pieno di parole chiave per vincere la battaglia. Allora qual è la regola da seguire per essere considerati da Google meritevoli delle prime posizioni? Semplice, pensa alle persone che devono leggere il tuo post, cosa vorrebbero sapere? Informa, rispondi a domande latenti e conquistali.

Non raccogliere le email

Certo, i social ora sono un grande canale di diffusione per i tuoi articoli, la strada più semplice ed immediata. Ma non è l’unica! La presenta sui social è un’ottima scelta per ingrandire il tuo bacino di utenza e per far conoscere il tuo blog, ma per quelli che già ti conoscono e leggono hai mai pensato alle newsletter?! È un ottimo modo per coltivare la relazione con coloro che sono già tuoi lettori, ti permette di creare con loro un rapporto più personale ed intimo, fatto di conversazioni che sembra uno ad uno.

Vuoi diventare ricco? Apri un blog

Mai nessun consiglio fu così sbagliato. Lascia da parte l’idea di blogging come lavoro semplice, comodo e molto redditizio. Non è facile come si crede guadagnare con un blog, non basta aprire la tua piattaforma riempirla di contenuti ben scritti e aspettare i bonifici comodamente seduto. Anche se segui, ed attui, tutti i passaggi che ci siamo detti fin’ ora questo non ti garantisce automaticamente e subito un blog che fatturi. Bisogna lavorare duro, coltivarlo, curarlo e aggiornare i suoi contenuti, creando articoli e post di qualità. Ti consigliamo per avere maggiori possibilità di successo di aggiungere alla tua attività di blogger contenuti web sponsorizzati, webinar sulla tua materia di competenza e affiliazioni online.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *