Email marketing da mobile: ottimizzare i contenuti

Email marketing da mobile: ottimizzare i contenuti

Dove leggiamo le email? Sempre più da smartphone e tablet. A confermarlo una ricerca di Litmus: “2016 State of Email Report”, l’indagine ha preso in esame più di 13 miliardi di email aperte nel 2015. L’obiettivo degli studiosi? Capire con quale dispositivo le persone leggono la posta elettronica. Il risultato non lascia spazio a dubbi: c’è un aumento della lettura di email da mobile del 17%, facendo arrivare la media di apertura totale al 55%.

Le letture da Android sono cresciute del 35% e oggi rappresentano il 10% del totale, mentre quelle da iPhone sono passate dal 27% al 33%. Nota dolente per la consultazione delle email da iPad: le aperture sono diminuite del 5% e costituiscono il 12% del totale.

Questo screening sottolinea un aspetto importante che va di pari passo con l’importanza del responsive design. Ti sto parlando dell’ottimizzazione delle tecniche di email marketing da mobile, soprattutto dei contenuti che danno forma al messaggio di posta elettronica. Ecco il nocciolo della questione: in questo articolo voglio darti qualche consiglio utile per garantire ai tuoi contatti una buona user experience delle tue comunicazioni commerciali.

Email marketing da mobile: l’oggetto

Quando scrivi un oggetto pensato per il mobile devi tener conto di un fattore: la quantità visibile di parole è inferiore rispetto ai classici client di posta per computer. Per questo motivo è fondamentale far capire fin dai primi caratteri il contenuto del messaggio.

Questa stringa di testo deve avere sempre la massima attenzione perché è la leva che spinge l’utente ad aprire la posta. Un consiglio: evita di ingannare il lettore con titoli che non corrispondono al reale contenuto. A pagare le conseguenze sarà la tua autorevolezza e poi la tua carriera si concluderà.

La dimensione delle immagini

Sì, foto troppo grandi rischiano di distrarre l’utente dal corpo email, rallentandone la visualizzazione. Della serie: una persona non deve scorrere diverse volte sull’immagine per vederla interamente. La soluzione? Comprimere senza diminuire la qualità.

Quest’ultimo fattore è indispensabile per attirare l’attenzione dei tuoi potenziali clienti, li aiuterà a memorizzare i tratti distintivi della tua offerta o del tuo brand.

Lunghezza del corpo email

Progettare una email per il mobile vuol dire scrivere un testo che abbia la giusta lunghezza. Non dimenticare che le persone consultano il telefonino mentre fanno la fila per andare a prendere l’autobus, hanno poco tempo e vogliono andare al succo del prodotto o servizio.

Scrivere poemi non serve, devi trovare una buona via di mezzo tra sintesi ed esaustività. Inizia dalle informazioni più rilevanti e lascia i dettagli alla fine. Inoltre, devi curare ancora di più la call to action (l’invito all’azione). Le sue caratteristiche? Brevità e chiarezza con un link facile da cliccare.

Ricapitolando, contenuti prolissi, ricchi di informazioni superflue, rischiano di far scappare il lettore, rendendo difficile la navigazione. Il tuo obiettivo, soprattutto da mobile è eliminare tutto ciò che è di troppo.

Ancora una cosa: da smartphone e tablet i contatti telefonici delle tue email promozionali devono essere cliccabili. In questo modo il contatto con l’utente è più facile e immediato.

Email marketing da mobile: ottimizzare i contenuti

I bottoni

Vuoi inserire dei bottoni subito dopo la chiamata all’azione. Pulsanti tipo: “Compra subito”. Può essere una buona idea, ma devi tenere presente le dimensioni: Il pollice e il puntatore del mouse hanno grandezze diverse. Il mio suggerimento? Inserisci tasti che abbiano una misura di almeno 60×60 pixel.

Fai dei test

I test sono l’anima della tua strategia di email marketing, soprattutto quando si progettano messaggi di posta elettronica per mobile. Testa le email che hai realizzato, inviandole a più dispositivi: su piattaforme diverse e con differenti risoluzioni dello schermo.

In questa fase osserva se ci sono tagli all’oggetto e al pre-header, non correre il rischio di trasmettere una comunicazione errata dell’offerta o del tuo marchio.

Poi, controlla che l’immagine sia allineata con il tuo prodotto o servizio. Infine fai una prova della cliccabilità degli elementi interattivi presenti nel corpo email.

Per approfondire: 5 miti da sfatare dell’email marketing

Email marketing da mobile:la tua opinione

Ecco i miei consigli per ottimizzare il contenuto di una email dal punto di vista mobile. D’altro canto, questi fattori possono determinare il successo o il fallimento di campagna e non vanno trascurati. Ora lascio a te la parola. Secondo te per fare email marketing da mobile manca ancora qualche suggerimento? Aspetto la tua opinione nei commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *